CHIARIMENTI SUL SERVIZIO DI RIPARTO

Lettera aperta al C. di A. dell’ing. Pignagnoli, e la risposta del dr. Buffoni
24 settembre 2017
mettiamo fine alle menzogne e alle provocazioni
29 settembre 2017

CHIARIMENTI SUL SERVIZIO DI RIPARTO

Da quando è stata inviata ai partecipanti la lettera per il pagamento dei contatori a telelettura ci arrivano molte richieste di chiarimenti e spiegazioni.
Sono poi in circolazione stampati e comunicati di blog con il fine di creare confusione e disinformazione . Una sorta di sabotaggio non si sa bene a vantaggio di chi: tutti conoscono i danni subiti dai partecipanti virtuosi a causa della morosità cronica di una minoranza ed è per porre rimedio a questa situazione che è stato chiesto ad Abbanoa di attivare anche a Costa Paradiso il Servizio di Riparto dei consumi idrici. Il tutto sancito a larghissima maggioranza in un'assemblea vivace e partecipata, che alcuni sembrano ignorare.

Servizio di Riparto e Sistema Idrico Integrato
Non bisogna confondere il Servizio di Riparto con quanto invece conseguirà all’entrata di Costa Paradiso nel SII (Sistema idrico integrato)
Il Servizio di Riparto
Il Servizio di Riparto consumi idrici è l’attività fornita da Abbanoa a quei  ‘ Condomini verticali e orizzontali’ con i quali ha già un contratto di fornitura, con un unico contatore generale come appunto la Comunità, che risponde al modello del ‘condominio orizzontale’.
Con il Servizio di Riparto la rete acquedottistica nel suo insieme rimane di proprietà della Comunità con i relativi costi di manutenzione, mentre sarà Abbanoa che provvederà alla lettura sia del contatore generale che dei contatori divisionali a telelettura dei singoli utenti, alla bollettazione e alla relativa fatturazione. (vedi nota)
Detto Servizio è regolato da un contratto di attivazione tra Abbanoa e la Comunità e da subcontratti di utenza divisionale stipulati tra Abbanoa e ogni singolo utente titolare di contatore. Per ragioni burocratiche interne ad Abbanoa i contratti individuali saranno finalizzati entro ottobre e tutti riceveranno il rispettivo contratto per la firma.
Il vantaggio di detto servizio è che si instaura un rapporto diretto utente finale—Abbanoa, ed ognuno risponderà del proprio consumo (o della propria morosità con slaccio conseguente). La tariffa applicata sarà quella ufficiale in vigore, emessa da Egas per utenze domestiche non residenti. Nel sito di Abbanoa (www.abbanoa.it) si possono avere informazioni complete sia sul Servizio di Riparto che sulle tariffe in corso.

Il Servizio Idrico Integrato (SII)
L’obiettivo finale rimane naturalmente L’inserimento di Costa Paradiso nel SII ( Sistema Idrico Integrato) regionale. Il SII prevede sostanzialmente il passaggio della proprietà degli impianti (acquedottistici e fognari) dalla Comunità all’ente gestore.
Le trattative, nel rispetto delle normative vigenti, coinvolgono il Comune, l’autorità d’ambito EGAS ed il gestore finale Abbanoa. Il CdA è parte attiva per arrivare a questo fondamentale passaggio nei tempi più rapidi possibile.
Nel SII il sistema di lettura che sarà adottato sarà quello già adottato nel Servizio di riparto con i contatori a telelettura.
Note finali

1)La sostituzione dei contatori attuali con quelli a telelettura non solo è un’esigenza di Abbanoa per passare ad un sistema automatico computerizzato di lettura-bollettazione-fatturazione, ma è reso necessario anche dalla vetustà e conseguente inaffidabilità della maggior parte dei contatori esistenti a Costa Paradiso.
2) E’ necessario che tutti i contatori vengano posti a bordo lotto in posizione accessibile (vedi area del sito
3)Per evitare disguidi nelle procedure di pagamento dei contatori vi raccomandiamo di seguire esclusivamente le istruzioni presenti nel sito della Comunità

-----------------------------------------

nota (1)
i Condomìni sono i proprietari della rete interna di distribuzione idrica ai vari condòmini (utenti finali ) e, prima dell’avvio del Servizio di Riparto, è l’amministrazione stessa di detti condomìni che provvede alla lettura dei contatori parziali dei singoli condòmini. Restano a carico dell’amministrazione , in accordo con il sistema di contabilizzazione adottato dall’amministrazione, i costi relativi alla manutenzione della rete acquedottistica interna al condominio nel suo insieme ( serbatoi, pompe di sollevamento, tubazioni, valvolame ecc) e i costi relativi alle perdite idriche della stessa rete acquedottistica interna,che vengono ripartiti tra gli utenti.
Il Consiglio di Amministrazione della Comunità

Lascia un commento