Entrate e uscite febbraio 2018. Lo stato della morosità

Il punto sull’installazione dei contatori e sui contratti per l’acqua
12 marzo 2018
Il 29 Marzo a Trinità l’incontro del CDA con gli operatori economici
23 marzo 2018

Entrate e uscite febbraio 2018. Lo stato della morosità

Nel mese di febbraio 2018 (vedi) le entrate ammontano a € 225222,34, e le uscite a € 208084,19 (per il 65% pagamenti ad Abbanoa )
I crediti verso partecipanti , alla data del 3 marzo 2018, ammontano complessivamente ad € 1.587.000,00 così ripartiti:
 - crediti per esercizi precedenti al 30.4.2016    €  777.000,00 
 - crediti esercizio 2016/2017                      €  255.000,00
 - crediti esercizio 2017/2018 quote acconto    €  370.000,00
 - crediti esercizio 2017/2018 quote saldo         €  185.000,00  
I crediti per annualità pregresse a quella corrente si sono ridotti ad € 1.032.000,00
Gli incassi delle quote acconto 2017/2018 e bollette acqua hanno  raggiunto il 75% degli importi addebitati ai partecipanti, mentre gli  incassi delle quote saldo (richieste il 2 febbraio) hanno superato il 35%. 
Dobbiamo sottolineare che permane una quota consistente di proprietari che ritiene " normale" non provvedere al pagamento delle quote richieste. 

Il Consiglio di amministrazione della Comunità

5 Comments

  1. Maurizio Rossi ha detto:

    Scusi Dott. Pedace ma non capisco.
    Se 2/mni di € sembrerebbero essere stati recuperati dalle morosità e più di 1/mne di € sembrerebbero essere stati gli incassi ordinari relativi a chi ha pagato per l’esercizio corrente, dove sono finiti tutti questi soldi che coprirebbero appieno il debito residuo con Abbanoa e gran parte delle attività correnti?
    Spero che l’ attesa redazione del bilancio ci aiuti a capire meglio. Grazie

  2. Melina Bianchini ha detto:

    Il consuntivo 2016/2017 riportava la cifra di circa 3.079.000,00 € di crediti verso i partecipanti che ora sembrano essersi ridotti a 1.032.000,00 (senza tener conto della corrente annualità). Ciò significherebbe che siamo riusciti a recuperare 2 milioni di euro e cioè ben due terzi della morosità pregressa. È corretto? O qualche credito pregresso è stato prescritto e/o cancellato? Per comprendere meglio la situazione dovreste pubblicare anche i dati esatti della morosità recuperata e non solo di quella residua e un elenco aggiornato al 30 Marzo dei saldi dei partecipanti.

  3. Giovanni Gurrieri ha detto:

    Ottimo lavoro.
    Adesso, oltre che continuare a perseguire con determinazione i debitori del passato, credo sia giunto il momento per introdurre misure tali da scoraggiare anche i nuovi nuovi debitori affinché capiscano che le cattive abitudini debbono essere abbandonate a favore di quelle buone.
    Ad esempio, ho trovato molto utile la pubblicazione che avete fatto qualche mese fa sulle posizioni economiche di tutti i proprietari.
    Nel nostro piccolo condominio abbiamo cercato di sensibilizzare coloro che apparivano essere debitori.
    Grazie
    Gianni

Lascia un commento