i nuovi contratti con Abbanoa

La morosità : un malcostume difficile da debellare
10 febbraio 2018
Orario degli uffici per martedì grasso
12 febbraio 2018

i nuovi contratti con Abbanoa

 ho letto con interesse la newsletter di febbraio; devo riconoscere che le spese che affronteremo con Abbanoa sono veramente esagerate e vergognose, soprattutto quella riferita al sopralluogo. Però comprendo che alternative valide non ve ne siano, purtroppo. Certamente dobbiamo ringraziare tutti i morosi che ci hanno costretto a questa scelta onerosa (e dolorosa).
Ho un paio di quesiti da porre: il contratto da sottoscrivere lo invierete tramite PEC o raccomandata, oppure bisognerà scaricarlo dal sito e farvelo pervenire? Le modalità del pagamento del sopralluogo e di quant’altro dovuto lo comunicherete? Nel punto 1.2 viene scritto:”Il vecchio contatore viene comunque rimosso”; giusto smontarlo per collegare il nuovo, ma rimuovendolo senza asportarlo, considerando che appartiene al proprietario dell’immobile… Il mio contatore è quasi nuovo e potrei riutilizzarlo in altra abitazione.
Resto in attesa di riscontro.

Massimo Borghi

3 Comments

  1. Melina Bianchini ha detto:

    Leggo sul contratto Master all’art. 12: “Resta ferma la responsabilità solidale del Condominio in caso di impossibilità di escussione del singolo moroso o di sua insolvenza ed il diritto del Gestore, in tali casi, a tutelare il proprio credito anche tramite l’interruzione della fornitura sul contatore master. La sospensione della fornitura …. comporterà la mancata erogazione del servizio per tutte le utenze divisionali ad esso collegate”.
    Quindi anche il servizio di riparto non metterà al sicuro i partecipanti virtuosi da una possibile sospensione del servizio causata dai mancati pagamenti dei soliti morosi? Se fosse così, non cambierebbe nulla e sarebbero sempre a carico di tutti le morosità.
    Melina Bianchini

    • Claudio Pedace ha detto:

      Il punto cui si riferisce è stato approfondito con Abbanoa, che ha tutti gli strumenti della Pubblica Amministrazione ( che a noi mancano) per ottenere quanto dovuto in seguito a morosità. Si parla in ogni caso delle morosità che insorgeranno DOPO l’avvio del Servizio di Riparto, in quanto non sarà fatto in questa fase nessun allaccio di soggetti morosi, piccoli o grandi che siano.
      Bisogna d’altra parte ricordare che il Servizio di Riparto è solo un primo passaggio ‘tecnico’ per arrivare a quel Servizio Idrico Integrato ,totalmente gestito dall’Ente Pubblico (Abbanoa), che è il vero, fondamentale obbiettivo che questo CDA sta perseguendo.
      Possiamo affermare che quello che si raggiunge adesso è il massimo di sicurezza possibile, in assenza del SII, ed è un livello di garanzia rispetto alla morosità molto superiore a quello, disastroso, attuale

  2. Claudio Pedace ha detto:

    La trattativa con Abbanoa è durata quasi sei mesi e ha richiesto ripetuti incontri, nei quali siamo riusciti ad ottenere alcuni risultati di semplificazione procedurale e, soprattutto, un livello di collaborazione che ci consentirà di eliminare alla radice il problema della morosità relativa all’acqua. Purtroppo non c’è stato niente da fare per quanto riguarda la parte economica , soprattutto l’una tantum di 110 € ,che viene applicata ai cosiddetti ‘condomini orizzontali’ . I 50 € annui per i servizi di lettura e bollettazione, li recupereremo sia come ore/lavoro, che come spese legali e non, che sosteniamo per il recupero crediti relativi.
    Vi perverrà nei prossimi giorni una mail (o lettera, nel caso di quelli che hanno mail) con i links necessari per scaricare la documentazione e per collegarsi alle note esplicative. Il pagamento del sopralluogo sarà addebitato sulla prima bolletta per coloro i quali avranno compilato la richiesta di domiciliazione bancaria, per gli altri sarà necessario allegare copia del pagamento ad Abbanoa della cifra dovuta
    Il vecchio contatore rimosso rimane di proprietà del partecipante, che potrà richiederlo in ogni momento all’ufficio tecnico della comunità

Lascia un commento