La telenovela dello smaltimento rifiuti continua 

Denuncia di una partecipante sul grave problema del mancato ritiro delle ramaglie.
22 luglio 2020
lettera al comune Prot 121 del 24 luglio 2020 – rimozione rifiuti
26 luglio 2020

La telenovela dello smaltimento rifiuti continua 

 

Sperando che da telenovela non si passi al disastro, aggiorniamo la situazione rifiuti , dopo ila nostra ultima informativa  del 15 luglio (link) . Ecco le principali novità:

  1. Il 23/07 in tarda serata abbiamo avuto un primo ‘allarme incendio ‘ all’interno del territorio. Si è trattato, per fortuna, solo di un principio di incendio (legato all’ imprudenza di un proprietario che ha lasciato in giro brace di barbecue non adeguatamente spenta ), che grazie, nell’ordine, alla pronta segnalazione dei vicini,  all’azione  dell’addetto alla  vigilanza  e al rapido intervento di Vigili del Fuoco e Protezione Civile si è risolto in breve tempo senza danni gravi per ambiente, cose e persone

  2. Il 24/07  la Forestale ha inviato un’ingiunzione al Comune di Trinità e alla Comunità per la rapida rimozione degli sfalci

  3. la Comunità ha richiesto ancora una volta al Comune (Link),  di provvedere alla liberazione dell’area e all’asporto dei numerosi depositi di ramaglie sparsi per tutta Costa Paradiso.

Le vibrate proteste dei proprietari degli ultimi giorni,  (vedi  la denuncia  della dr. Diez pubblicata sul sito  lo scorso 22 luglio  (link), che si sono unite alla costante azione di richiamo e denuncia svolta dal CdA, sembrano aver finalmente  dato una scossa alle istituzioni, finora in letargo post-covid.  

La Comunità , come ha sempre fatto, continuerà ad agire secondo le sue competenze, specie per quanto riguarda l’azione di sorveglianza e rispetto delle norme antincendio, garantendo tutti gli interventi previsti dalle norme vigenti . Collaboreremo certamente, per quanto necessario, con Comune e Corpo Forestale, ma ricordiamo che lo smaltimento dei  rifiuti ricade completamente sotto la responsabilità del Comune e della società concessionaria.

Dobbiamo purtroppo sottolineare le responsabilità individuali di chi, proprietario o ospite o giardiniere,  da un lato non rispetta le più elementari regole di sicurezza (vedi evento di giovedì), dall’altro con protervia e autolesionistica  maleducazione, continua a depositare sacchi di  ramaglie dove capita . In questi giorni la sorveglianza ha documentato alcune di queste infrazioni che la Comunità ha segnalato ai Carabinieri  e alla Forestale per gli opportuni provvedimenti.

Il Consiglio di Amministrazione della Comunità

Costa Paradiso  26 luglio 2020

Lascia un commento