Lettera del CdA al Sindaco si Trinità su TARI e IMU

Il TAR rinvia ancora: stavolta è colpa del Covid……
4 maggio 2020
La risposta del comune di Trinità alle nostre richieste relative a IMU e TARI
15 maggio 2020

Lettera del CdA al Sindaco si Trinità su TARI e IMU

Lo scorso 5 maggio, anche su sollecitazione di molti proprietari, il CdA ha inviato la seguente lettera al Sindaco di Trinità d'Agultu in relazione al versamento della TARI  e dell'IMU, tema divenuto scottante in seguito all'epidemia in corso e alle sue conseguenza sull'economia del territorio. Siamo in attesa della risposta del Sindaco.

Ecco il testo della lettera :

 


Costa Paradiso, 05/05/2020

Al Sig. Sindaco

del Comune di Trinità D’Agultu e Vignola

Via Sassari 27

07038 Trinità D’Agultu (SS)

protocollo.trinitadagultu@legalmail.it
Egregio Sig. Sindaco
in un momento molto difficile per tutto il nostro Paese desidero rappresentare alla Sua attenzione le conseguenze che questo contagio potrà avere nel territorio della Comunità di Costa Paradiso.
Come a Lei ben noto Costa Paradiso annovera più di duemila unità abitative e, salvo poche eccezioni, sono case che vengono utilizzate come case di vacanza. Nella stagione estiva il territorio arriva ad ospitare fino a 15000 persone: una vera cittadina che crea un giro di interessi che coinvolgono in modo consistente l’intera economia del Comune di Trinità d’Agultu. La stragrande maggioranza delle abitazioni sono catalogate come seconde case e quindi, secondo la normativa fiscale, sono soggette al pagamento della tassa IMU.
Per il bilancio del Comune di Trinità questo è un contributo che incide in modo considerevole sulle entrate generali. Un altrettanto sostanziale contributo per le casse del Comune è la tassa per l’asporto rifiuti (TARI),che ad ogni proprietario di casa a Costa Paradiso viene attribuita con una aliquota che copre l’intero anno, mentre in realtà l’uso medio dell’abitazione è mediamente di 3 mesi. Da una sommaria stima risulta che il contributo di Costa Paradiso sulle entrate della TARI rappresenta circa il 40-50% del totale.
In questa pesante situazione economica causata dal COVID, alla quale si aggiunge la conseguente impossibilità di utilizzo delle proprie abitazioni decretato dalle disposizioni governative in vigore già dal mese di marzo, molti proprietari stanno chiedendo un intervento del Comune per una concreta riduzione sia della IMU che della TARI. Molti scrivono che non pagheranno fino a quando non sarà definita la suddetta questione.
Il CDA, nella sua qualità di rappresentante dei proprietari, si fa portavoce di queste importanti istanze e, in considerazione della grande incidenza rappresentata da Costa Paradiso per l’economia dell’intero territorio comunale e limitrofo, si mette a disposizione per un esame congiunto della situazione e per una analisi completa e collaborativa delle possibili azioni da mettere in atto per arginare questo tsunami e scongiurare conseguenze che potrebbero influire sulla vita stessa della Comunità.
In attesa di Vostre considerazioni, porgiamo distinti saluti.

Il Presidente del CdA della Comunità

Gianni Monterosso

 

Lascia un commento