La riunione del C.di A. del 23 marzo 2019

Rinnovata la convenzione con Moby-Tirrenia per la stagione estiva 2019
25 marzo 2019
Nota del Collegio dei Rappresentanti
17 aprile 2019

La riunione del C.di A. del 23 marzo 2019

Come risulta dal verbale  pubblicato in area riservata (link)nella riunione dello scorso 23 marzo abbiamo  affrontato molti temi cruciali; alcuni sono tuttora in evoluzione (in particolare quello che riguarda il problema gestione fognatura), per  altri sono state prese alcune decisioni di rilievo ed in particolare:

Morosità: la cifra complessiva a credito è pari a  circa € 1.200.000 , cifra incompatibile con una gestione adeguata delle attività attualmente in capo alla Comunità. Alla luce di questo è stato deciso di:

  • riprendere le azioni legali sospese in occasione della definizione di piani di rientro a tutt'oggi non rispettati

  • inviare diffida a tutti coloro che ancora non hanno provveduto al saldo delle quote per l'esercizio 2017/2018. e/o al pagamento dell'acconto 2018/19, con l'avvertenza che si applicherà integralmente l'art. 64 del Regolamento (link) per tutti i morosi (interessi legali maggiorati di quattro punti percentuali, sospensione dei servizi comunitari, penale di  € 774,69), con specifico decreto ingiuntivo per i debiti superiori ai 900 €

Pagamento quote : a partire dall'esercizio 2019/20 si procederà alla richiesta di un acconto pari al 90%  della quota dell'esercizio precedente, entro il mese di maggio. Dopo l'approvazione del Bilancio preventivo 2019/20  , salvo casi particolari, il saldo verrà richiesto in concomitanza dell'acconto dell'esercizio successivo. Questo consentirà una più ordinata gestione finanziaria, ed una semplificazione delle procedure.

Progetto fognatura  e scadenza VIA:  il C.di A. ritiene opportuno procedere alla richiesta alla Regione  di proroga della VIA relativa al progetto fognatura; la richiesta sarà inoltrata agli uffici competenti entro il mese di aprile.

Servizio di Riparto: Abbanoa ha assicurato l'avvio i primi giorni di maggio. I contratti pervenuti dopo la fine di marzo non potranno essere attivati

Infine una notizia positiva : la regione Sardegna ha riconosciuto il credito della Comunità relativo ai versamenti fatti oltre dieci anni fa all'ESAF. Si tratta di una cifra di poco inferiore ai 30.000 €  piccola boccata di ossigeno per le nostre tormentate  e anemiche finanze

Il Consiglio di Amministrazione

Lascia un commento