Attacco vergognoso al vicepresidente Mulas: la solidarietà del CdA
4 giugno 2019
Una nota del C.di R. sugli ‘pseudo scoop’ recentemente apparsi su alcuni blog
7 giugno 2019

Newsletter 5 giugno 2019

DAL  PRIMO MAGGIO ABBANOA STA PROCEDENDO AGLI SLACCI DELLE UTENZE NON IN REGOLA

In ripetuti comunicati abbiamo segnalato e descritto le novità legate all’avvio definitivo del SERVIZIO DI RIPARTO IDRICO, che dal primo maggio è passato in carico ad ABBANOA.

Ricordiamo ancora una volta  alcuni punti fondamentali:

  1. Dall’ 1 maggio 2019 è iniziata la contabilizzazione da parte di Abbanoa dei nuovi consumi

  2. La nuova  bollettazione comincerà alla fine di luglio

  3. Sempre dal primo maggio ABBANOA sta procedendo allo slaccio dei seguenti soggetti:

  •   Soggetti in condizioni di morosità,  ufficialmente sancita secondo regolamento, sia per  la quota  acqua  che per le quote generale e fognatura

  •   Soggetti privi del contratto con ABBANOA

  •   Soggetti privi di nuovo contatore

I sigilli posti dagli addetti di ABBANOA non devono essere in alcun modo manomessi: tale atto comporterebbe sanzioni da parte del gestore e conseguenze penali per il furto d’acqua.

Le operazioni di slaccio, secondo quanto ci comunica  ABBANOA, saranno concluse entro la prossima settimana.

Gli uffici della Comunità  sono disponibili per qualunque chiarimento ed intervento .

LE TRATTATIVE PER IL PASSAGGIO DELLA GESTIONE DELLA FOGNATURA AGLI ENTI PUBBLICI

Il C.di A., pur nella difficoltà e le sterili polemiche del momento, vuole procedere sulla strada dell’accordo con il comune di Trinità , Abbanoa ed EGAS  per una rapida normalizzazione di tutti la complessa situazione legata al Servizio Idrico Integrato, senza preclusione alcuna verso soluzioni che consentano di salvaguardare da un lato la qualità dei servizi, dall’altro la rapida realizzazione dell’ampliamento della fognatura, in piena  legalità e trasparenza.

Il Consiglio di Amministrazione della Comunità

Costa Paradiso, 5 giugno 2019

2 Comments

  1. Guiducci Sandro ha detto:

    Malgrado il cda si proponga per una positiva risoluzione (con ammirevole quanto inutile abnegazione…) dell’annoso problema della fognatura il 12 giugno il comune tenta “il colpo di mano direi la cannata”.
    Gente….proprietari ….simpatizzanti … e magari perché no! magistrati …leggete il punto 5 dell’ordine del giorno del consiglio comunale convocato in tutta fretta per il giorno 12 giugno.
    “ Delibera CC n.28 del 14.07.2016 – Attuazione 1^ stralcio completamento infrastrutture fognarie P.D.I. Convenzionato di Costa Paradiso funzionali agli edifici esistenti.”
    Ci vuole immaginazione per sapere cosa c’è sotto?
    E’ quello che vogliamo?

Lascia un commento